Scuola di Respiro - Rebirthing - Rebirther Scuola di Breathwork - www.scuoladirespiro.com   Scuola di Respiro la prima scuola italiana che ti fa riscoprire il tuo respiro originario
   

 

Settimana Terapeutica Individuale Personalizzata a Parma

Scopri come cinque giorni di
Respiro della Memoria® a Parma
possono cambiarti così tanto, che ti
sembrerà di esserci stato un anno intero!

 

Da: Paolo Cericola

Cara/o amica/o, se

Punto esclamativo - www.scuoladirespiro.com soffri di Attacchi di Panico
Punto esclamativo - www.scuoladirespiro.com soffri di Mal di Testa
Punto esclamativo - www.scuoladirespiro.com soffri di Crisi di Ansia o Stati Ansiosi
Punto esclamativo - www.scuoladirespiro.com non trovi mai il tempo per Te, che sei sempre l'ultima ruota del carro
Punto esclamativo - www.scuoladirespiro.com sei stanca/o di fare la solita vita
Punto esclamativo - www.scuoladirespiro.com sei stanca/o di fare la solita routine
Punto esclamativo - www.scuoladirespiro.com sei stanca/o di avere sempre le stesse problematiche
Punto esclamativo - www.scuoladirespiro.com sei stanca/o di fare un lavoro che non ti piace
Punto esclamativo - www.scuoladirespiro.com sei stanca/o di avere problemi di relazione di coppia
Punto esclamativo - www.scuoladirespiro.com sei stanca/o di avere problemi di relazione al lavoro
Punto esclamativo - www.scuoladirespiro.com vuoi trovare una soluzione vera per cambiare

 

allora ti consiglio di leggere fino in fondo con molta attenzione, perché sei arrivata/o nel posto giusto!

Ti anticipo che durante la settimana sperimenterai delle tecniche uniche al mondo, quali il Respiro della Memoria® e, se vorrai, lo Heartsu®.

 

“Ma prima…”

Nel caso in cui avessi già partecipato ad altri eventi con noi, a sedute individuali, o comunque già ci conosci e sai di cosa si parla, puoi cominciare a leggere direttamente da questo punto.

Altrimenti, se questa è per te la primissima volta che ti interessi alla Scuola di Respiro, è necessaria un’introduzione.

Cominciamo parlando… del tuo respiro:

Qual è la tua prima reazione quando c’è qualcosa che non va?
“Ho il respiro corto”, “ho il respiro affannoso”, “il respiro mi si strozza in gola”, “sono rimasto senza fiato dalla paura”, “ho paura dell'ascensore, non respiro”, “sono depresso e non mi va di respirare”, “non ho il tempo per respirare”, “ho una morsa in mezzo al petto”, “ho paura perfino di respirare”, “ho un nodo alla gola”.

Qualunque sia il problema, la prima reazione istintiva è smettere di respirare normalmente.

Perché?

Per capire le origini di questa reazione, dobbiamo tornare al momento della nostra nascita.

Piacevole? Tutto il contrario!

Dopo 9 mesi nella pancia della mamma, quando finalmente arriva il momento di uscire, passiamo attraverso il collo dell'utero - un po’ strettino per la verità - che, dopo che la testa è uscita, ci comprime e stringe la gabbia toracica, che nel momento in cui siamo del tutto fuori si decomprime e ci permette di fare il "primo respiro" con i nostri polmoni.

Ti ricordo che, fino ad allora, eravamo ossigenati attraverso la placenta ed il cordone ombelicale, quindi nel momento in cui facciamo il nostro primo respiro succede qualcosa di sconvolgente, è qualcosa che entra prepotentemente dentro di noi, ci spaventa, è molto intenso e forte.

Nel frattempo qualcuno intorno si dà da fare chiudendo e tagliando il cordone ombelicale.

Cosicché questo piccolo essere appena arrivato si trova immediatamente in pericolo di morte.

Se non respira, perché ha paura, può morire, ma se respira è tutto molto intenso e doloroso, quindi si trattiene.

Se non respira lo prendono e cercano di scuoterlo a testa in giù, magari anche sculacciandolo o usando altri sistemi per farlo respirare, continuando così a suscitare ancora più paura, finché si arriva al massimo che il piccolo può sopportare e scoppia il pianto.

Bimbo Piange - www.scuoladirespiro.com

E allora sono tutti contenti: significa che è vivo.

E non è tutto: nel momento in cui viene tagliato il cordone, ben il 30% del sangue del bambino rimane nel cordone ombelicale e nella placenta.

Come credi di esserti sentito in quel momento?

Ora potresti star pensando:

“Cosa comporta tutto questo?
Mica me lo ricordo!”

Purtroppo non è proprio così.

Magari non ti ricordi, ma ne hai memoria inconscia. Quell’episodio, carico di paura, rabbia e conflitti di vario genere, lascia un segno che influenza enormemente tutta la tua vita.

Non immagini quante reazioni che hai ancora oggi vengano dal volerti inconsciamente difendere da quell’esperienza.

Ed è la stessa cosa per tutti gli altri episodi drammatici della tua vita, sia quelli che ricordi, sia (soprattutto) quelli che non ricordi.

Ogni volta smetti di respirare e cerchi di seppellire quella brutta esperienza.

Tutto questo ha compromesso la capacità di respirare in modo naturale e corretto, ovvero circolarmente e senza pause.

Perché la prima esperienza è stata tragica, e nessuno ti ha poi insegnato a farlo nel modo giusto.

Respirare finalmente in modo naturale (e senza mai bloccarti, nemmeno quando qualcosa non va) porta con sé enormi benefici: ti permette di superare problemi come l’asma, gli attacchi di panico, le paure, i traumi e i blocchi e ti fa riacquistare benessere, energia e consapevolezza.

Il problema, però, è che quando si ricomincia, dopo tanto tempo, a respirare in questo modo, indovina cosa spesso succede?

Riaffiorano i ricordi di tutte le esperienze drammatiche che avevi cercato di seppellire e durante le quali avevi smesso di respirare.

E non ti limiti a ricordarle, le rivivi. Come se succedessero di nuovo.

Lo so, sembra piuttosto strano, ma posso assicurarti per esperienza personale che è così.

Quando ciò succede, una persona tende a lasciarsi sopraffare dalla paura e dalla tragicità di quei momenti, e le cose peggiorano ulteriormente anziché migliorare.

Ecco perché è indispensabile l’aiuto di una persona preparata, che ti permetta di approfittare di quei ricordi e rivivere gli episodi in un modo completamente nuovo.

Ovvero? Continuando a respirare profondamente per tutto il tempo.

In questo modo rilasci, una volta per tutte, tutto il carico emotivo legato a quelle esperienze; e quando ciò avviene, fai enormi progressi: superi definitivamente paure, traumi, problemi e blocchi la cui causa era proprio il ricordo inconscio di esperienze passate, e cresci notevolmente in benessere fisico, coscienza e consapevolezza.

Potrei stare qui a spiegarti per ore, ma la verità è che non è un’esperienza che si può descrivere o raccontare a parole, occorre viverla in prima persona per capirla appieno.

Tanto più che per ogni persona i risultati e le esperienze sono diverse e uniche.

Arianna impiegata - Pisa (settimana vacanza terapeutica Ischia)

Ci ho messo un po', ma dopo un mese dal ritorno a casa, ho proprio
voglia di condividere con voi quello che sta succedendo nella mia vita.

Innanzitutto vorrei ringraziare chi lo ha fatto prima di me, perchè
leggere le vostre mail mi ha spronato molto nel continuare a respirare, scoprire e sperimentare.

E ora veniamo a noi, anzi, a me.

Questa settimana è stata sicuramente una delle esperienze più belle ed emozionanti della mia vita.

I primi giorni a Pisa mi sentivo ancora a Ischia: mi sono serviti diversi giorni "per tornare nel mondo reale".

Con il passare del tempo poi mi accorgevo sempre di più che tante cose stavano cambiando: alcune gradualmente, senza sforzo, mentre altre hanno richiesto una mia decisione, perchè adesso mi sento diversa, e certe situazioni del passato non sono più giuste per me.

Sicuramente la domanda che mi faccio più spesso da quando sono tornata è "E ora?"
Ora che succede?
In che modo posso continuare su questa strada?
In che modo posso migliorare ancora la mia vita?
Tante, tantissime le cose che potrei fare, e a volte non è facile per me scegliere, perchè l'entusiasmo è tanto, ma le ore di un giorno troppo poche.

Allora respiro, e ascolto il mio cuore: so che loro mi guideranno nel posto giusto.

Ora vi saluto, ma solo per il momento, perchè in realtà vi porto sempre con me.

Un abbraccio a tutti e un grazie di cuore a Paolo e Andreana.

A presto!

Arianna

Arianna 2 impiegata - Pisa (settimana vacanza terapeutica Ischia)

Dopo tutto il po po di lavoro che avete fatto direi che ve la meritate
proprio una risposta ad hoc, oltre alla condivisione che ho appena inviato ;o)

Me ne sono stata nel mio angolino per un po'.....ma mica mi sono dimenticata di voi,eh!?

Anzi, direi che ormai siete una presenza costante nella mia vita (una bella presenza!)

Non mi sono fatta viva prima perchè dovevo capire un po' di cose, e in particolare se quello che provavo era il solito fuoco di paglia o no, ma ora ho proprio voglia di questa condivisione, anche se a distanza.

Come dicevo nell'altra mail tante cose sono cambiate, soprattutto nell'aspetto che per me è più importante: le relazioni.

Ho toccato con mano che dare 1 porta a ricevere 10.

Per esempio mi è capitato di parlare a cuore aperto con persone che conoscevo da anni, e con le quali avevo un rapporto di semplice conoscenza: che sorpresa scoprire di non conoscerle affatto! Si sono rivelati confidenti preziosi, facendomi conoscere a loro volta una parte più intima di loro stessi.
 
Ora cambiamo argomento.

Ci sono stati alti e bassi, penso che sia normale.
Ma c'è una cosa che mi fa andare avanti: la curiosità di scoprire cosa c'è oltre, cos'altro c'è da scoprire.

L'energia, la voglia di fare, e l'entusiasmo che ho provato una volta tornata da Ischia erano forti, ma "a caldo" era facile.

Appena tornata pensavo di lasciar passare qualche mese per vedere cosa sarebbe successo, e poi iscrivermi al percorso di crescita.
Avrei fatto passare un po' di tempo perchè Ischia è un'esperienza sicuramente diversa da qualunque altra fatta in passato, ma mi è successo spesso di prendere una decisione sull'onda dell'entusiasmo e poi... perdere la motivazione strada facendo, o ritrovarmi a fare una cosa non adatta a me, o che non volevo fino in fondo.

Pensavo di iniziare con il corso di un anno e poi, eventualmente, continuare con gli altri 3. Però con il tempo mi sono accorta che il pensiero andava spesso al corso professionale (e anche qualche esercizio sul respiro).

Non si tratta della "vocina che viene da dentro", anche perchè, ad essere sincera, non mi sento molto in grado di insegnare, visto anche che devo lavorare ancora parecchio su di me.

E non sento neanche quella spinta forte ad aiutare gli altri (in realtà lo faccio spesso in maneira naturale, ma non sento questa cosa come una vocazione).

C'è sempre questo pensiero, ....mi viene il paragone con la goccia che scava la roccia, perchè è un pensiero, che a volte dura lo spazio di pochi secondi, ma è costante.
A volte penso anche che sarebbe anche un modo per me per non scappare ancora: perchè so che (giustamente) il corso professionale è tosto, e se fossi lì so che non mi tirerei indietro.

Sempre per il discorso di cui sopra (non fermarmi alla prima cosa che mi capita) ho pensato di diversificare le mie attività, anche per capire cos'è più adatto per me in questo momento.

Quest'anno a marzo ho iniziato il corso di shiatsu, che mi piace molto, e vorrei finire.

Ma penso che ai livelli superiori le lezioni vengono tenute nei weekend, quindi non potrebbero coincidere con quelli del corso annuale/professionale.

Allora "per non perdere il vizio" pensavo di fare una settimana individuale. Che ne dite?

Non so se si è capito molto di quello che ho scritto, ma il punto è che in questo momento sono un po' indecisa: ho la sensazione di aver perso talmente tanto tempo finora, che da una parte vorrei fare tutto. ma dall'altra so che a fare tutto non si fa bene niente...

E con questo mio dubbio vi lascio.

Mi dispiace solo non riuscire a trovare le parole che possano esprimere appieno quello che sento per voi.

Grazie grazie grazie, da una parte del cuore che non pensavo di avere e che ho scoperto poco più di un mese fa....

Buonanotte!

Arianna

Elda  Pensionata - Imperia (Festa Coccoloterapia Montegrotto)

Mi sono trovata benissimo e mi è piaciuto tutto. La seduta individuale è stata davvero interessante perché mi sono rilassata ancora di più.

E’ stato importante rivivere nei dettagli quando, bambina, ho rischiato l’annegamento in un fiume con una compagna. Le sensazioni che ho vissuto durante la seduta sono state proprio quelle di allora.

Il vestitino della mia amica al quale mi aggrappavo per tornare ogni tanto brevemente a galla e prendere poca aria era vivido nelle sensazioni mentre Paolo mi faceva riemergere…Questa volta però la certezza era che mi sarei salvata. Rivedere questo evento nella mia mente più e più volte mi ha permesso alla fine di guardare queste scene come se non mi appartenessero più.

Pensare che le paure legate a questo episodio sono state con me 50 anni!!!
Elda

A. S.  Imprenditrice - Reggio (Settimana Personalizzata individuale a Roma)

Una esperienza con una persona che ha sofferto di attacchi di panico per circa tre anni, provando di tutto, anche farmaci di svariato tipo senza riuscire a migliorare neanche lievemente la sua situazione.

Questa è la storia di una donna manager calabrese, titolare di due aziende ben avviate, che aveva girato tutto il mondo in lungo e largo, in aereo, in macchina, insomma con tutti i mezzi di viaggio.

Un bel giorno fece per uscire di casa e.....

ebbe il suo primo attacco di panico!

Chiamo qualcuno dei suoi parenti, per farsi portare in ospedale, dove le diedero psicofarmaci per calmarla e poi la rimandarano a casa.

Il giorno dopo stessa storia provò ad uscire di casa e nuovo attacco di panico.

Non riusciva a salire in macchina e fare neanche il giro del palazzo senza che si sentisse morire.

Questo per lei fu fonte di una notevole depressione e fonte di svalutazione notevole.

Fino a due giorni prima poteva girare il mondo ed ora era bloccata dentro casa e senza nessun motivo apparente.

Quindi cominciò il calvario del farsi accompagnare in ospedale, poi tutti gli accertamenti del caso e tutte le solite trafile mediche, che non la aiutavano minimamente, passando anche per la psicoterapia, senza risultati.

Tutto questo combattendo tutti i giorni, poichè ti ricordo era una donna manager, con una certa grinta convinta che ce la dovesse fare.

Ma il tempo passò inesorabilmente senza risultati e lei doveva farsi accompagnare sempre da qualcuno, anche per piccoli spostamenti, insomma una invalida.

Passarono così tre lunghi anni, finchè ormai disperata fece una ricerca su internet e trovò, così come hai fatto tu, Scuola di Respiro.

Trovò l'esercizio che ti ho insegnato e stette subito un pò meglio!

Finalmente qualcosa che dava quello che prometteva, senza tanti giri di parole.

Provò per qualche altro giorno e notò che andava un pochino meglio, quindi si decise a chiamarmi e mi spiegò la sua storia.

Io le dissi che l'esercizio dei venti respiri era importante ma che non poteva lavorare a fondo, era un rimedio di emergenza.

Se voleva, potevo insegnarle qualcosa di molto importante per risolvere definitivamente il suo problema, ma era necessario che lei venisse a Roma da me per una settimana.

Lei ovviamente obbiettò: ma come faccio a venire, mi prende il panico solo a pensarci e poi una settimana da sola a Roma? Non è possibile!

Le offrii una alternativa, andare io da lei, ma le sarebbe costato un patrimonio e quindi l'ipotesi venne scartata.

Disse che voleva pensarci su e ci salutammo.

Dopo qualche giorno mi richiamò e disse che aveva deciso di rischiare.

Si sarebbe fatta accompagnare da qualcuno in macchina fino a Roma e poi una volta lì avremmo visto il da farsi.

Quando arrivò evidentemente in stato di panico e di forte ansia e agitazione, nonostante i calmanti, il suo respiro era completamente sballato.

Dopo le varie burocrazie e scambio di informazioni necessari, facemmo immediatamente una seduta di Respiro della Memoria®, che fu molto intensa per lei, però alla fine della seduta si sentiva molto meglio, era molto rilassata e rideva.

Ci lasciammo, andò nel suo albergo e ci rivedemmo il giorno dopo, dicendomi che aveva dormito molto bene, come non le succedeva ormai da molto tempo.

Insomma per farla breve ci siamo visti in quella settimana dal lunedì al venerdì, per due sedute al giorno, una di Respiro della Memoria® ed una di Coccoloterapia® in acqua calda, più una visita omeopatica all'inizio ed una alla fine della settimana e poi ripartì

"da sola" Smile - www.scuoladirespiro.com

per tornare a casa sua!

Poi tornò altra volte, ma non più per i suoi attacchi di panico, che aveva ormai risolto e fin da allora non ne ebbe mai più, ma per fare il "Percorso di Crescita Personale" della durata di un anno, per imparare molto di più, finchè decise di fare anche la Formazione Professionale.

Portò quello che stava imparando anche all'interno delle sue aziende e del suo lavoro, migliorando notevolmente anche il benessere e la produttività al suo interno, con i suoi dipendenti.

Donato C. Terapista - Roma (settimana ad Ischia agosto)

Settimana sorprendente!

Sono venuto ad Ischia attratto dal libro “Coccoloterapia® in acqua calda” e scopro che il respiro è la cosa fondamentale nella vita, entriamo su questa terra respirando ed usciamo da questa vita smettendo di respirare.

Non avevo mai fatto caso a quante volte smettiamo di respirare e neanche ce ne accorgiamo!

Sono venuto per farmi fare le coccole e mi sono accorto che riesco a farle, ma sono chiuso nel riceverle e che la paura mi travolge e non so perché.

Ho imparato a respirare in modo consapevole anche con un po’ di resistenza (forse tanta) ma se si mette da parte la paura ti senti catapultato in un’altra dimensione e ti accorgi che sei tu il respiro e che vibri nel vento di questa isola bellissima.

Grazie a Paolo e Andreana che con la loro passione per quello che fanno ti trasmettono che il respiro è anche gioia, gioia di vivere! Grazie ai miei compagni di viaggio Luciana, Rocco e Vittorio anche loro speciali.
Donato
Smile - wwwscuoladirespiro.com

Paola  Imprenditrice agricola - Imperia (Festa Coccoloterapia Montegrotto)

Cari Andreana e Paolo,
questi 2 giorni e poco più sono stati un bellissimo regalo e vi ringrazio di questo pensiero per noi. Bellissima la struttura che avete scelto e bellissime tutte le persone incontrate…

Sempre più l’aver scoperto da un po’ di tempo di essere una “creatura meravigliosa” fa si che sul mio cammino incontri sempre persone bellissime!!!

Da un po’ risuona “da queste parti” l’abbondanza ed è una ricchezza di sincronicità, di cose sempre belle, al di sopra del mio piccolo capire che non sto più neanche a voler comprendere.

L’accolgo e i semi cadono su di me e su tutti coloro che mi circondano. Un po’ di fiducia e ciò che accade è ampliamente al di sopra di ciò che io avrei potuto immaginare nella mia più rosea visione della cosa desiderata!

Accade da quando l’attenzione si è spostata su ciò che ho e non su ciò che non ho. E così per magia il mondo è diventato abbondante e non carente, mancante di qualcosa.

In questa marea di regali c’è la festa di questi 2 giorni e c’è anche Emma che è in me e con me da 7 mesi e in questi giorni ha scalpitato con potenza… a ricordarmi che siamo potenti creatori della nostra realtà.
Grazie a tutti voi, persone ricchissime e bellissime
Paola con Emma

Simonetta S. Dirigente - Roma (settimana vacanza terapeutica Ischia)
Sono arrivata ad Ischia con l'intenzione di fare un altro passo sulla via del mio cammino, sperando di poter finalmente intravedere "il nocciolo" del mio dolore.

Ero sicura di lavorarci un po’, ma non mi aspettavo ciò che è poi avvenuto.

Ho cominciato a lavorare con il respiro quasi scettica perchè una cosa così semplice non poteva portare molto lontano ed invece...

Nel momento in cui ho pensato "Come sto bene" ecco che si è presentato uno dei "pesi sullo stomaco" che trascinavo con me da tanto tempo.

E' stato un attimo intenso, inaspettato, anche doloroso ma poi... che sollievo! E con il sollievo anche la comprensione.

E' stata una bellissima esperienza, che ha di nuovo messo in moto il mio motore "ingrippato".

Inoltre, tutto questo è avvenuto in un luogo meraviglioso, ricco di luce, colori, piante e di mare.

Un posto in cui ti senti in pace con Dio e con gli uomini, dotato della necessaria tranquillità per poter elaborare ciò che è risalito alla superficie, per poterlo "digerire".

Tra l'altro il luogo è arricchito dalla saggia presenza del Sig. Benedetto, costante richiamo al "qui e ora" nella semplicità della sua vita, assai più ricca di quella di molti altri e soprattutto più vera, divisa tra i profumi del basilico e dei pomodori, la meraviglia dei tramonti sul mare, il suono dell'acqua e del vento tra le canne.

Anche la sua pasta "scinè-scinè" è intrisa di tanto colore e profumo.
Tornerò sicuramente come sicuramente continuerò a camminare tenuta per mano dalla mia anima.

Simonetta Smile - wwwscuoladirespiro.com

 

Detto questo, passiamo alla settimana terapeutica che voglio proporti.

“Di cosa si tratta?”

Si tratta di una "settimana" terapeutica di cinque giorni, dal lunedì al venerdì, dedicata solamente a te, durante la quale potrai ritrovare te stessa/o, ricaricarti con esercizi semplici di Respiro della Memoria®, massaggi con la voce, per tornare a casa con l’armonia e la gioia di vivere.

Non solo potrai rilassarti, recuperare le energie e divertirti, ma anche superare paure, traumi e blocchi psicologici e accrescere la conoscenza di te stessa/o.

Ma... ATTENZIONE!

Questo è un lavoro terapeutico che dà dei grandissiimi risultati, però c'è un piccolo o grande problema: TU!

Se pensi che non dovrai fare nulla e
che le cose succederanno per grazia ricevuta,

Sei fuori pista!

Se pensi che qualcun altro farà il lavoro al posto tuo,

Sei fuori pista!

Se pensi che respirare sia facile,

sei fuori pista!

Sì, respirare è molto semplice, ma dovrai fare i conti con i tuoi dolori, con le tue paure inconsce, con le tue lamentele, che inevitabilmente verranno fuori durante gli esercizi, ma ti posso garantire che quando avrai superato le tue difficoltà, scoprirai una forza a te sconosciuta che hai portato dentro di te da sempre e non hai mai avuto modo di sentire e di esprimere.

 

“Quali attività svolgeremo?”

Durante la settimana, le cose che ti farò sperimentare ogni giorno saranno:

Freccia Verde - www.scuoladirespiro.com
Due sedute di Respiro della Memoria®!
Freccia Verde - www.scuoladirespiro.com
Eventualmente, se richiesto, una o due sedute di Heartsu®!
Freccia Verde - www.scuoladirespiro.com
Condivisione del vissuto e spiegazioni!

Posso assicurarti che tornerai a casa:

Spunta rossa - www.scuoladirespiro.com
Piena/o di Energia Vitale
Spunta rossa - www.scuoladirespiro.com
Piena/o di amore per te stesso e per gli altri
Spunta rossa - www.scuoladirespiro.com
Con una Maggiore Lucidità Mentale
Spunta rossa - www.scuoladirespiro.com
Con Maggiore Consapevolezza
Spunta rossa - www.scuoladirespiro.com

Miglioramento di problematiche fisiche

Spunta rossa - www.scuoladirespiro.com
Pieno di gioia!
Spunta rossa - www.scuoladirespiro.com
Miglioramento di problematiche psichiche
Spunta rossa - www.scuoladirespiro.com

In pace con te stessa/o e con il mondo

Spunta rossa - www.scuoladirespiro.com

Maggiore Leggerezza nell’Essere

Spunta rossa - www.scuoladirespiro.com
Rilassata/o come non mai!
Spunta rossa - www.scuoladirespiro.com
Con molte scoperte importanti in più
Spunta rossa - www.scuoladirespiro.com
Piena/o di “Respiro”
Spunta rossa - www.scuoladirespiro.com
Miglioramento nelle Relazioni
Spunta rossa - www.scuoladirespiro.com

e......  molto altro ancora!

Spunta rossa - www.scuoladirespiro.com
E, soprattutto, con la voglia di condividere con i tuoi cari questa esperienza!

 

“Cosa dovrò portare?”

Avrai bisogno di portare la cosa più importante: TE! Smile - wwwscuoladirespiro.com

“Chi guiderà questa esperienza?”

Paolo Cericola -www.scuoladirespiro.com

Paolo Cericola,
l'Esperto Italiano di Respiro Consapevole fuori e dentro l'acqua calda.

Fondatore ed attuale presidente della Scuola di Respiro, è un Operatore Olistico iscritto alla S.I.C.O.OL. Società Italiana Counselor e Operatori Olistici.

Inizia il suo percorso con il Rebirthing nel 1985; in seguito alla sua prima seduta di respiro, sconvolgente e meravigliosa nello stesso tempo, decide di continuare a farlo tutti i giorni.

Nel 1989, terminata la sua formazione, ed avendo scoperto molte cose su se stesso - oltre ad aver ri-vissuto la sua nascita e l'ENORME importanza che questo evento ha avuto nella sua vita e nella vita di tutte le persone, ma così trascurata e non presa in seria considerazione, perché tanto i bambini sono piccoli e non capiscono. Sigh! - decide di fondare l'associazione N.R.P. Nascita e Rinascita Psicofisica, che oltre ad aiutare gli adulti a ri-trovare il vero e proprio ritmo naturale di respiro ed imparare a stare bene, voleva servire anche per aiutare a concepire e partorire in modo consapevole, con una ottima preparazione durante la gravidanza, i propri figli.

L'associazione N.R.P. va avanti fino al 1994, quando, con l'arrivo di nuovi soci quali Konrad Halbig - Rebirther, cantante a coautore insieme a Leonard Orr del "Libro del Rebirthing", edizioni Mediterranee - e Shola Birgitte Starp - artista di fama internazionale, traduttrice di 7 lingue e Rebirther - insieme a Roberto Aprile, maestro della respirazione Kundalini Yoga, decidono di cambiare il nome dell'associazione in quello che ancora oggi è "Scuola di Respiro".

Nel 1995 Paolo ha inventato il Respiro della Memoria® e nel 1998 la Coccoloterapia® in acqua calda, marchi registrati e tecniche uniche al mondo; nel 2012 ha ideato il programma AcquaAmica®.

Ha scritto diversi libri, è stato invitato in numerosi programmi televisivi e hanno scritto di lui anche svariati articoli di giornale.

             

Puoi guardare qui per avere una idea Clicca Qui!

 

La missione che Paolo porta avanti fin dalla sua prima sessione di Rebirthing o Respiro Consapevole è quella di aiutare e far conoscere, attraverso il proprio respiro, tutti coloro che vogliono uscire fuori dal solito status quo, dai loro malesseri e lamentele, per insegnare che è possibile migliorare e vivere la vita bene, anzi meravigliosamente bene.

Che non esiste solo quello che conosciamo e che ci fa stare al sicuro "apparentemente", ma che esiste un mondo infinitamente sconosciuto che può farci stare bene e scoprire mondi meravigliosi sia dentro che fuori di noi. Inoltre si sta battendo e sta consigliando ed accompagnando veramente dal cuore tutte quelle coppie che vogliono cambiare il modo di nascere su questo pianeta.

Paolo riceve regolarmente a Roma ed a Parma ogni 15 giorni, in sedute individuali.


Andreana Brambilla - www.scuoladirespiro.com

Andreana Brambilla dal '95 inizia con la Scuola di Shiatsu e contemporaneamente frequenta seminari del Pensiero Positivo, di Comunicazione, di Meditazione ed altri corsi per imparare ad utilizzare le energie sottili Miracles (riequilibrio dei Chakra), Reiki 1° livello, Ramtha, 2 livelli di Cristalloterapia.

Nel '97 si avvicina al Respiro Consapevole con sedute individuali di Vivation.

Decide di intraprendere la Scuola di Respiro per approfondire e diventare una professionista del settore.

Nel 2001 lavora con Josè Gonzales con il percorso sull'utilizzo della Voce come strumento di guarigione.

Ha completato la formazione professionale in Rebirthing, Respiro della Memoria® e Coccoloterapia® in acqua calda.

Dal 2001 gestisce a Parma la filiale di Scuola di Respiro, dove conduce sedute individuali ed il gruppo settimanale VIVERE!!!

Nel 2012-2013 ha completato la Formazione in Nuova Medicina sulle 5 Leggi Biologiche, ed è un Operatore Olistico iscritto alla S.I.C.O.OL. Società Italiana Counselor e Operatori Olistici.

A Parma svolge sessioni individuali di Shiatsu e Respiro della Memoria®, colloqui gratuiti, seminari di Respiro, Percorso di Crescita Personale e Formazione Professionale in collaborazione con Paolo Cericola.

“Dove staremo?”

Presso Scuola di Respiro, clicca qui guarda le foto clicca qui

 

“In quali giorni si svolgerà?”

Durante tutto l'anno su appuntamento, prima di fare la prenotazione chiamaci allo 06-4462523 oppure 338-8188121 per accordarci sulla settimana giusta sia per te che per noi.

 

“Ma Paolo, visto quello che mi prometti, quanto mi costerà?”

Visti i risultati cui ormai siamo abituati ad assistere e quello che ci testimoniano i vari partecipanti da 16 anni a questa parte, questa settimana (ti cambia la vita in meglio, molto meglio) e gli insegnamenti che porterai a casa, che avranno valore per il resto della tua vita, dovrebbe costare minimo 5.000 €, cioè 1.000 € al giorno.

Ma tranquilla/o, non sono ancora diventato così esoso, però ci sto pensando Smile - wwwscuoladirespiro.com

 

Scarica qui il programma della settimana e i costi freccia - www.scuoladirespiro.com

Inserisci qui il tuo nome (non serve cognome) e la tua e-mail, metti la spunta nella casella Privacy poi clicca sul pulsante sottostante SI VOGLIO SAPERNE DI PIU'!

Ci vediamo dall'altra parte.

smile - www.scuoladirespiro.com